DISLESSIA, INGLESE ED ESERCIZI DI COMPRENSIONE DEL TESTO. COME FARE?

DISLESSIA, INGLESE ED ESERCIZI DI COMPRENSIONE DEL TESTO. COME FARE?

29-Gennaio-2019

Gli esercizi sulla comprensione del testo possono rivelarsi un vero dramma per uno studente dislessico. Come mai?

Il primo ostacolo è senza ombra di dubbio la lettura che richiede tempo e conoscenza lessicale.

Il secondo ostacolo sono le domande a cui rispondere. Per farlo è necessario che lo studente abbia delle buone conoscenze delle strutture grammaticali ( ordine dei componenti all’ interno di una frase, tempi verbali e concordanza tra il soggetto ed il verbo).

Per molti, i vari passaggi sono ormai automatici, ma così non è per uno studente dislessico che deve fare i conti con ognuno di questi aspetti.

Come possiamo aiutarli?

Innanzitutto vi chiedo: è davvero necessario che lo studente legga tutto il testo? 

La risposta è: NO!  Molti di voi, probabilmente, rimarranno stupiti. Ci insegnano che prima di rispondere a delle domande bisogna leggere prima il testo...ATTENTAMENTE!!!

 In un contesto verifica o prova d’esame, però, è necessario mettere in atto delle strategie, che non sempre sono la cosa “giusta”, ma lo sono per il ragazzo con difficoltà, in quanto possono aiutarlo a risparmiare tempo ed energie.

Quando aiuto un ragazzo in questo tipo di lavoro, innanzitutto esplicito tutto quello che faremo, in modo che sappia che l’obiettivo, non è quello di rispondere a QUELLE domande, ma di imparare un procedimento.

Partiamo poi dalla lettura delle domande e dalla struttura delle stesse. Riflettiamo sui componenti della frase interrogativa che, generalmente, è formata da un:

 

WH (o pronome interrogativo: when, what etc), un ausiliare, un soggetto ed un verbo.

 

Questa riflessione ci serve per iniziare a stendere una bozza della risposta, ancor prima di leggere il testo. Tenendo conto che si lavora nell’ottica di ottimizzare tempo e risorse, ai miei ragazzi suggerisco sempre di riciclare parte della risposta a partire dalla domanda. Il consiglio è quello di usare dei colori per i diversi componenti  ad es il soggetto in rosso, l'ausiliare in blu etc.

In  questa fase il passaggio è meccanico. Dovrete spiegare che si inizierà quindi da soggetto (rosso) a cui seguirà il verbo (blu).

(Su come coniugare il verbo... eh, quello sarà il secondo step, concentriamoci su un obiettivo alla volta!)

Bene, direte voi. E come faccio a trovare  il contenuto della risposta? Lo step che segue, infatti, prevede di sottolineare delle parole chiave che secondo noi potrebbero aiutarci nella ricerca della risposta. E’ un po’ come se steste cercando qualcosa su internet.  Con le parole chiave iniziamo a scorrere il testo facendo una lettura veloce che ha come obiettivo non la comprensione, ma inizialmente la sola ricerca delle parole chiave. Solo dopo averla trovata, ci armiamo di dizionario digitale (se necessario) per capire il significato della frase e, di conseguenza, estrapolare solo le parti che ci interessano.

Ricordate di lavorare su degli obiettivi piccoli, soprattutto finchè si tratta di ragazzi fino alla secondaria di primo grado.

Alla fine di questo lavoro, non avremo scritto delle risposte personalizzate e particolarmente rielaborate, ma vi assicuro che gli errori saranno ridotti al minimo e i contenuti saranno pertinenti.

Provate!